Il mese di Febbraio nell’orto

Da Il Giardiniere del Timo|5 febbraio 2018|Orto|0 commenti

I lavori da fare a gennaio nell’orto, quali lavori, quali semine e cosa raccogliere

Dopo Gennaio, Febbraio prima di tutto è il mese dell’aglio, che si semina direttamente in pieno campo, collocando i bulbilli a punta in su nel terreno ben lavorato. Anche le cipolle primaverili possono esser messe a dimora nel nostro orto in questo periodo. Volendo seguire il calendario lunare si dice che gli ortaggi da bulbo vadano piantati in luna calante, quelli da frutto con la luna crescente, secondo la tradizione contadina.

Per il resto siamo ancora in un mese invernale, in cui non c’è molto altro che possa essere piantato direttamente all’aria aperta, mentre ci sono diversi ortaggi che si possono far sviluppare in coltura protetta, sotto serre a tunnel o dove l’inverno non è troppo rigido riparando con il tessuto non tessuto.

Le semine di febbraio sono molto importanti in semenzaio se si vogliono avere le piantine pronte da trapiantare per la primavera. Alcune orticole da frutto in particolare, come i peperoncini piccanti, richiedono un lungo periodo di caldo per maturare e trovano particolare beneficio nella semina anticipata.

Grazie al lavoro nel semenzaio il calendario delle semine di febbraio è piuttosto ricco di ortaggi, dalla semina di questo mese e da quella di marzo si determina molto del raccolto futuro.

Le semine di febbraio e la progettazione dell’orto

Se le temperature non consentono molte semine dirette, a febbraio si inizia a seminare in seminiera. Al riparo si preparano le piantine che in primavera verranno messe a dimora nel nostro orto, il letto caldo o l’ambiente riscaldato consentono ai semi di germinare, anticipando un poco le tempistiche naturali.

In questo mese quindi si inizia a impostare il progetto di cosa coltivare, scegliendo gli ortaggi e programmando trapianti e raccolte. Per questo è utile dare quindi un’occhiata al calendario e decidere come disporre le aiuole dell’orto. In pieno campo a febbraio andiamo a seminare le cipolle e l’aglio, mentre in vasetti prepariamo le piantine di peperoni, melanzane e altri ortaggi.

Febbraio può essere anche il mese giusto per realizzare un piccolo tunnel freddo: è utile a riparare le colture dal freddo e può permettere di guadagnare qualche grado e di conseguenza di allungare il periodo di coltivazione di molti ortaggi.

Altra attività a cui dedicarsi nei mesi invernali è la manutenzione degli attrezzi, di eventuali capanni, compostiere e recinzioni. Quando poi si entrerà nel vivo gli altri lavori agricoli difficilmente lasceranno tempo per farlo. 

Trapiantare sotto tunnel

Le gelate dell’inverno possono dare problemi anche alle piante orticole più resistenti, per questo si può pensare di proteggere le coltivazioni con una serra fredda o tunnel. In questo modo si possono piantare anticipatamente diverse insalate quali cicorie e lattughe da taglio.

 

I trapianti di Febbraio

Febbraio è il mese più corto dell’anno, ed è anche quello che chiude la stagione invernale: con marzo si apre la primavera, periodo in cui le piante vegetano rigogliose.

Per via del freddo ancora persistente e delle gelate che si possono verificare febbraio non offre molti possibili trapianti di piante da orto, in particolare per chi coltiva al nord o come noi in appennino centrale. Diverso è invece il discorso per quanto riguarda il frutteto, visto che questo mese è ideale per mettere a dimora molti alberi da frutto. La differenza è che le piante da frutto sono poliennali e si trapiantano già formate, di uno o due anni di età, mentre nel caso delle orticole si metterebbero piantine appena nate, molto delicate e cagionevoli.

Messa a dimora

Il frutteto.

Come anticipavamo, le piante da frutto sono piante a coltivazione poliennale, non biennale come la gran parte delle orticole. Questo permette di far crescere la pianta e trapiantarla quando ha due o tre anni di età. Il momento giusto per trapiantare molte delle piante del frutteto è proprio il mese di febbraio: sta per arrivare la primavera, ma le piante si trovano ancora in riposo vegetativo.
Vedi anche: Piante da frutto nel tuo giardino

Piantare direttamente in campo. 

Nell’orto direttamente a febbraio si possono mettere alcuni legumi molto resistenti (ceci, fave e piselli), i bulbi di aglio, lo scalogno e le cipolle in bulbilli. La gran parte delle altre piante soffrirebbe le basse temperature.

Ti è piaciuto l'articolo? Possiamo segnalarti gli articoli più richiesti?
Titolo
Il mese di Febbraio nell'orto
Titolo dell'articolo
Il mese di Febbraio nell'orto
Descrizione
Febbraio prima di tutto è il mese dell’aglio, che si semina direttamente in pieno campo, collocando i bulbilli a punta in su nel terreno ben lavorato.
Autore
Editore
Garden e Vivai del Timo
Logo
Condividi questo post:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*