Petunia, come mantenere i fiori sempre belli - Garden e Vivai del Timo

/, Fiori/Petunia, come mantenere i fiori sempre belli

Petunia, come mantenere i fiori sempre belli

Da Il Giardiniere del Timo|15 gennaio 2018|Cura dei fiori, Fiori|0 commenti

Petunia, i segreti per non perdere neppure un giorno di fiori

petunia Designer CoronaDesiderate avere fiori in abbondanza per la maggior parte dell’anno e che vi permettano di creare allestimenti spettacolari? allora la scelta perfetta ricade sicuramente sull’acquisto della Petunia!

Acqua, concime, sole: una ricetta davvero semplice che fa della petunia un facile successo. Oggi la più diffusa delle annuali da fiore avendo superato anche il geranio come quantità di esemplari venduti nel mondo.

petunia Boom red yellowQuei balconi in montagna un tempo rigorosamente in rosso, affidati ai gerani, sono oggi dominati dalle petunie ricadenti nelle numerose varietà moderne. Il motivo? Oltre all’indubbia bellezza, c’è l’enorme scelta di colori e la grande resistenza alle avversità climatiche (resistono bene sia alle alte sia alle basse temperature) a cui si aggiunge quella a malattie e parassiti; e nei balconi in città le petunie sono una soluzione comoda e sicura perché riescono a fiorire anche in vasi e cassette di piccole dimensioni, con l’unica accortezza di non fare mai mancare acqua e nutrimento .

petunia StracciatellaLa coltivazione delle petunie in ogni versione, da quelle classiche alle moderneSurfinia e Calibrachoa, è davvero facilissima; le delusioni sono legate prevalentemente a due errori: poco concime e irrigazioni irregolari o carenza di adeguato drenaggio. Vediamo di seguito i semplici punti guida che ci permetteranno di non perdere neppure un giorno di fiore dalla nostra petunia:

  Il nutrimento è indispensabile nello specifico al momento del rinvaso, appena l’acquisto, mescolare al terreno una piccola quantità di concime organico maturo o di humus; in seguito ogni 15 giorni circa, da maggio a settembre, si fornisce del concime per piante da fiore (va benissimo anche quello per il geranio) mescolato all’ acqua delle annaffiature.  Una costante fertilizzazione farà fiorire rigogliosamente le Petunie. Un accorgimento utile è quello di lasciare un periodo di riposo verso fine luglio: 15 giorni senza concime, possibilmente spostando la pianta in mezz’ombra ed effettuando una moderata potatura, con l’asportazione dei rami che si sono allungati troppo e di tutti i fiori appassiti, per riprendere poi con il nutrimento e la posizione soleggiata. In questo modo l’esemplare riprende energia e torna a fiorire copiosamente.
•  L’irrigazione deve essere costante e regolare; la pianta non ha grandi capacità di riprendersi dopo un periodo di siccità infatti tendono ad appassire rapidamente in caso di carenza di acqua; quindi vanno annaffiate con regolarità, ogni 2-3 giorni, intensificando le annaffiature durante i mesi estivi. In caso di assenza per vacanze conviene dunque affidarla a qualcuno o dotare il vaso di un sistema di irrigazione automatico, spostandolo all’ombra se possibile per ridurre i rischi di disidratazione.
•  Le petunie non amano la pioggia e dopo un temporale è facile che appaiano danneggiate. In genere, nel giro di poche ore si riprendono; in caso di danneggiamenti dovuti al vento o a un acquazzone particolarmente violento, è bene asportare le parti più rovinate, svuotare il sottovaso e far asciugare bene il terriccio prima di innaffiare nuovamente. A riguardo del posizionamento bisogna evitare di porle in luoghi molto esposti al vento,; preferiscono posizioni molto luminose, possibilmente soleggiate per almeno sei ore al giorno; il posizionamento in luogo ombreggiato può causare scarse fioriture.
•  Le varietà classiche fioriscono normalmente all’apice degli steli e, nel tempo, essi possono diventare lunghi e nudi, meglio dunque potare periodicamente, per fare in modo che si formino dei getti laterali dai quali si otterranno nuovi boccioli.

petunia calibrachoa superbells Lemon SliceErbacee graziose a rapida crescita e di facile cura, con le loro fioriture colorate, abbondanti e prolungate che sporgono da fioriere o cesti a muro, rallegrano balconi, verande, terrazze, aiuole, ma anche uffici e appartamenti. Le petunie dalla delicata profumazione sono sempre in auge per la bellezza dei petali, anche doppi, frangiati o increspati, e per la spettacolarità dell’ampia gamma di colori monocromatici o bicolori, anche maculati o a striature.

petunia calibrachoa superbells Cherry StarNel nostro Garden proponiamo delle varianti moderne che permettono di realizzare balconi e fioriere che sono vere e proprie opere d’arte: quest’anno il balcone più bello sarà sicuramente il vostro! Decidete se dare un’impronta Lemon Slice, Cherry Star, Cranberry Blast, Designer Corona, Stracciatella, Boom red yellow oppure in altre tonalità che trovate nella nostra sezione ‘Piante e Fiori’…ed il gioco è fatto!

petunia Cranberry BlastCURIOSIAMO IL SIGNIFICATO DELLA PETUNIA:  La petunia riesce a produrre un gran numero di fiori, proprio per questo, è il simbolo dell’ Amore che non si riesce a nascondere.

Ti è piaciuto l'articolo? Possiamo segnalarti gli articoli più richiesti?
Titolo
Petunia, come mantenere i fiori sempre belli
Titolo dell'articolo
Petunia, come mantenere i fiori sempre belli
Descrizione
Desiderate avere fiori in abbondanza per la maggior parte dell’anno e che vi permettano di creare allestimenti spettacolari? allora la scelta perfetta ricade sicuramente sull’acquisto della Petunia!
Autore
Editore
Garden e Vivai del Timo
Logo
Condividi questo post:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*